bertram-niessen-foto-chisiamo

Mi occupo di come la cultura trasforma lo stato delle cose.

Che vuol dire progettazione culturale, spazi urbani, economia della cultura, DIY 2.0, culture della rete e della collaborazione, innovazione dal basso, arte & tecnologia.

Lo faccio a partire da  studi, attività di ricerca, di progettazione e di insegnamento in ambiti diversi: comunicazione, sociologia urbana, metodologia, cultural studies, arte elettronica.

Al cuore di tutto c’è un forte interesse per l’intersezione tra cultura, tecnologia e società, e la convinzione che ci sia il bisogno di nuove forme di azione sociale e politica.

Sono stato tra i fondatori del premio cheFare, ne ho seguito la mutazione in agenzia di trasformazione culturale e oggi – come Direttore Scientifico e Responsabile Ricerca e Sviluppo –  mi occupo delle sue diverse branche: progettazione culturale, curatela di incontri dal vivo, processi collaborativi on-line, empowerment di organizzazioni culturali dal basso e advisory per le istituzioni.

Dal 2003 insegno in corsi graduate, master e scuole dottorali in università e accademie come: la Scuola di Dottorato in Scienze Sociali e il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università Milano Bicocca; il Dipartimento di Scienze dell’Informazione dell’Università di Milano; il master SCODEM dell’Università di Trento; i master MEC (Master in Eventi Culturali) e ALMED (Alta Scuola in Comunicazione, Eventi, Spettacolo) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; la Business School del Sole 24Ore; la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

Sono stato ricercatore post-doc all’Università di Milano nei progetti EU EDUFASHION e Openwear. Sono PhD in Urban European Studies all’Università di Miano-Bicocca. Nel 2001 sono stato membro fondatore del collettivo sperimentale di arte elettronica otolab.

Scrivo spesso, dove capita: IL, La Domenica – Il Sole 24 Ore, Nòva, Artribune, Doppiozero, Digicult, Gli Stati Generali. Sono membro del Consiglio Culturale della Casa della Cultura di Milano e mi ritrovo spesso in giurie, board e commissioni per la valutazione di progetti.

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s